pesce

NON E’ UN PESCE DI APRILE..!

Si è tenuta la prevista riunione di oggi 31.03.2017, presso il Mistero della Salute, della Commissione Plenaria sulle tariffe di remunerazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale e protesica.

I referenti del Ministero della Salute hanno informato i presenti sull’imminente adozione di un nuovo nomenclatore tariffario nazionale (definito “ponte” fino alla determinazione dei famosi costi standard di produzione e necessario alla determinazione delle tariffe previste per i nuovi L.E.A. pubblicati in G.U. il 18.03.2017) che è stato elaborato prendendo come riferimento i costi di quattro strutture pubbliche (tra cui le Regioni Emilia Romagna e Veneto) i cui volumi di prestazioni vanno da 5 agli 11 milioni. E’ inutile evidenziare che tali strutture non sono assolutamente rappresentative del comparto dei laboratori accreditati anche tenendo conto del principio della soglia minima di efficienza.

Per la branca Laboratorio di Analisi stimiamo un ulteriore taglio del 15-20% rispetto all’attuale tariffario ex D.M. 18.10.2012 (c.d. Balduzzi).

Per le altre branche specialistiche il Ministero non ha provveduto all’analisi dei costi di produzione ma ha dichiarato di essersi rifatto ai tariffari regionali esistenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono evidenziati *

*